biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Al via il Patto locale per la lettura di Roma Capitale

dal 27 luglio 2022

Roma Capitale ha finalmente il suo Patto per la Lettura, che ha come obiettivo la promozione e la valorizzazione del libro e della lettura, mettendo in rete il comune con tantissime realtà territoriali pubbliche e private. Con la Delibera di Giunta Capitolina n.268 del 26/07/2022, proposta dall’assessore alla Cultura, Miguel Gotor, è infatti approvato il Patto locale per la lettura di Roma Capitale, in cui il comune è rappresentato dall’Istituzione Biblioteche di Roma.

E proprio attraverso l'avviso pubblicato da Biblioteche di Roma il 14 luglio 2022, i primi sottoscrittori hanno potuto manifestare il proprio interesse al progetto: in pochi giorni sono state raccolte centinaia di adesioni da parte di realtà locali e nazionali operanti nella Capitale. Al Patto, che coinvolge i Municipi di Roma Capitale, hanno già aderito 417 tra associazioni, asili, scuole di ogni ordine e grado, Onlus, case editrici, teatri, università, librerie, aziende ed enti pubblici

Con il Patto per la lettura, (link al pdf) Roma Capitale intende creare una collaborazione permanente tra tutti i futuri firmatari,  valorizzare la complessa articolazione territoriale cittadina con azioni congiunte, condivise e partecipate per sostenere e promuovere la lettura come abitudine sociale diffusa in tutte le fasce d’età, con particolare attenzione all’infanzia e al mondo giovanile, ai nuovi cittadini e alle fasce più deboli della popolazione e partecipare al bando del Cepell “Città che legge” per il biennio 2022 -2023. L’avviso resterà aperto per i prossimi tre anni e sarà aggiornato periodicamente.

Da questa pagina del sito del Cepell è possibile consultare la Banca Dati dei Patti per la lettura.



Chi può partecipare

Possono presentare domanda di interesse alla sottoscrizione istituti, enti, luoghi della cultura, associazioni, scuole, realtà pubbliche e private, e tutti i soggetti elencati all’art. 2 della Manifestazione di interesse.

Come partecipare

La domanda di adesione, redatta secondo il modello “Manifestazione di interesse - Patto per la lettura  di Roma Capitale”, allegato al presente avviso (All. B), e sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto richiedente, dovrà essere inviata all’indirizzo di posta elettronica dedicato: pattoperlalettura@bibliotechediroma.it, indicando nell'oggetto “Richiesta di adesione al patto per la lettura di Roma Capitale”. L’avviso ha durata triennale dalla data di pubblicazione ed è possibile inviare il modello di manifestazione di interesse in qualsiasi momento. (Le sottoscrizioni pervenute entro il 24 luglio costituiranno il primo elenco di sottoscrittori del Patto per la lettura di Roma Capitale, necessario per la partecipazione al bando “Città che legge” del Cepell). 

Allegati

Per saperne di più sui Patti per la Lettura vai sulle pagine del sito del Cepell