biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

I commenti più recenti

  • Figure : come funzionano le immagini dal Rinascimento a Instagram

    Falcinelli, Riccardo

    • 23-07-2021
      veramente interessante
      Estremamente interessante per chi ama la fotografia e le arti figurative in genere. utile strumento per capire coma la composizione e decifrazione delle immagini si sono trasformate nel corso dei secoli
  • A grandezza naturale

    De Luca, Erri

    • 23-07-2021
      Daniela Bertoglio Padri e figli (e figlie)
      Un libro potente, sul rapporto tra padri e figli, e figlie. Partendo dalla sua storia personale, il suo rapporto, abbastanza conflittuale, con la figura paterna, Erri De Luca scrive di Abramo ed Isacco, della figlia di un gerarca nazista, dei sessantottini, di Gesù. Tanti racconti brevi, alcuni di pochissime pagine, ma delicati e profondi, come ci ha abituato lo scrittore. Da leggere, e rileggere.
  • Corto Maltese : l'integrale

    Pratt, Hugo

    • 23-07-2021
      Sembra un fumetto ....
      ...ma non lo è. Ci trovi dentro quello che vuoi tu. Vuoi l'avventura ? Eccola. Mari del Sud, steppe siberiane. Navi, giunche, cannoniere, treni blindati e la ricerca di... Vuoi emozioni ? Quelle di cui sei capace. "Tra ironia e sarcasmo c'è la stessa differenza tra un sospiro ed un rutto "... Oppure... "No. Proprio perché non assomigli a nessuna avrei voluto incontrarti sempre in qualsiasi posto..". Detta da un bel marinaio con l'orecchino ad una ragazzina che lo guarda incantata ma che, glielo dice, non andrà con lui. Eppoi c'è Ugo Pratt. Incontenibile. Eroe vero della mia giovinezza. Che forse riscopro, andandomi a rileggere per la quinta o sesta volta le stesse pagine.. Sorprendendoti sempre.
  • Le grandi epidemie : come difendersi : tutto quello che dovreste sapere sui microbi

    Gallavotti, Barbara

    • 22-07-2021 Illuminante
      Pubblicato prima dell’avvento del covid-19, è un libro chiaro che descrive le origini e le cause di diffusione delle terribili malattie che hanno afflitto l’umanità, alcune delle quali ancora oggi latenti o diffuse in determinate aree del pianeta. Descrive il ruolo chiave dei vaccini e fornisce spiegazioni sui termini che al tempo di Covid ascoltiamo costantemente. Dovrebbe essere adottato come libro di testo nelle scuole.
  • Io e Mr Wilder

    Coe, Jonathan

    • 22-07-2021
      Daniela Bertoglio La vecchiaia di un artista
      Il grande regista americano Billy Wilder, autore di capolavori come A qualcuno piace caldo, Irma la dolce, Viale del tramonto, alla fine degli anni '70 voleva girare un film, Fedora, ma gli studios di Hollywood si rifiutarono di produrlo, perché lo consideravano ormai superato, così dovette venire in Europa per trovare i finanziatori. Jonathan Coe ha volto raccontare questa storia, attraverso i ricordi di una ragazza greca, che aveva conosciuto Wilder in maniera casuale durante un viaggio negli USA, e che il regista ingaggiò come interprete, e poi come segretaria, durante la lavorazione del film, girato in parte in Grecia, ma anche in Germania ed in Francia. Il film è un dramma sulla difficoltà di invecchiare, tema molto sentito dal regista in quegli anni. Coe lo racconta con delicatezza, e sensibilità.
  • L'uomo del bosco : romanzo

    Zilahy, Mirko

    • 22-07-2021
      Daniela Bertoglio Un pizzico di scienza, parecchia fantascienza, un po' di misticismo e tanti incubi
      Un libro strano, con piani narrativi apparentemente slegati tra loro che si intersecano, e il lettore, pur non capendo all'inizio quale sia il nesso tra loro, ne rimane comunque affascinato, perché lo stile di scrittura lo ha già accalappiato, e lo lascia incollato alla pagina, fino alla fine del libro. Disgraziatamente, gli ingredienti sono tanti, forse troppi, la trama è parecchio sconclusionata, e ho fatto un po' fatica a decifrare tutto, ma la freschezza della scrittura mi ha comunque conquistata.
  • Storie liete, fiabe nere e tempi andati

    Guccini, Francesco

    • 22-07-2021
      Piccoli e brevi racconti, ma densi di nostalgia e storia.
  • Sanguina ancora : romanzo : l'incredibile vita di Fëdor Michajlovič Dostoevskij

    Nori, Paolo

    • 21-07-2021
      Morena Terraschi
      Prima di leggere questo libro sono andata a vederne la presentazione qui a Roma, alla Casa delle Letterature, oltre naturalmente a Paolo Nori c'era anche Antonio Tabucchi ed è stata una bella presentazione: sono entrambi molto simpatici e coinvolgenti, ti fanno venire voglia di leggerli e di farci amicizia, insomma mi sono divertita molto. Beh leggere il libro è stato anche meglio. Non è solo la storia di Dostojevskij e degli incredibili libri che ha scritto, dentro ci trovate un sacco di altri russi e russe, la vita di Paolo Nori, la lingua russa e le sue traduzioni, i romanzi russi e un mucchio di altra roba che non vi posso riassumere perché è meglio andare a leggerle nel libro. Mi ha fatto venire voglia di rileggere e leggere Dostojevskij, tutti i libri russi che ho già letto e di leggere quelli che ancora mi mancano. Ma perché non ho ancora letto niente di Puskin e di Gogol'? Che problema ho? Mi è pure venuta voglia di imparare il russo o perlomeno, come ho già scritto, di imparare a pronunciare correttamente i nomi russi. Oltre che di andare a San Pietroburgo ovvio. Fatevi questo regalo, leggetelo.
    • 10-07-2021
      Innamorarsi, rinnamorarsi della letteratura russa, rivedere la prospettiva Nevski, il palazzo d'inverno, immaginarsi nelle notti bianche, proprio come quando mi sono trovata a venti anni o poco più in un ristorante sulla Neva ad aspettare un tramonto che non arrivava mai. E sorridere perchè Nori fa sorridere anche quando parla di dolore, di morte, la leggerezza di uno che si è innamorato a quindici anni di Delitto e castigo e che ancora lo ama, eh sì, la ferità che gli aprì quell'amore nel cuore "sanguina ancora". Niente, dedicherò le letture della mia estate alla letteratura russa, ma piano, con serenità, alternando e pensando a questo libro che mi ha portato per mano fin dentro l'anima di Dostoevskij. “E ho pensato che per quelli che leggono i libri, che guardan le mostre, che ascoltano le sinfonie, i libri, i quadri, le musiche che hanno incontrato nella loro vita li hanno aiutati in questa cosa così difficile e così strana, stare al mondo, a essere dei nonostante, a rendersi conto delle loro ferite, dei loro difetti, e ad accettarli, perché, come dice un cantante canadese, è attraverso le crepe che si vede la luce.” “….il procedimento che crea l’arte, la poesia, consiste nel guardare il mondo, la nostra quotidianità, la nostra casa, la nostra strada, i nostri gesti, le nostre abitudini, le nostre routine, le cose che facciamo tutti i giorni, come se le vedessimo e le facessimo per la prima volta.” “I romanzi di Tolstoj, e di Dostoevskij, sono opere d’arte perché non parlano solo la lingua “superiore dell’arte”, non rispondono solo alle “nobili necessità dell’anima”, parlano di me, delle mie miserie, delle mie paure, delle mie ferite, della mia famiglia, del mio essere solo, senza un babbo, senza una mamma, a cinquantasette anni, un ridicolo, vecchio orfano parmigiano che abita a Casalecchio di Reno.”
  • Dante

    Barbero, Alessandro

    • 21-07-2021
      Morena Terraschi
      Della vita di Dante Alighieri a ben vedere sappiamo ben poco, di documenti (lettere, atti, memorie...) ce ne sono arrivati pochi, la maggior parte delle cose che pensiamo di sapere (a cominciare dallo status della famiglia di Dante) è frutto di supposizioni ed elecubrazioni, per la maggior fatte da biografi che, senza rendersene conto, guardavano alla vita di Dante con la sensibilità del proprio tempo, più che di quella di chi visse a cavallo tra il XIII e XIV secolo, l'epoca di Dante appunto. Alessandro Barbero fa dunque un'opera di analisi e controverifica e di fatto in fatto, di ipotesi in ipotesi, ricostruisce la versione più probabile e ci accompagna nei vari momenti della vita di Dante - dall'infanzia alla giovinezza, dall'impegno politico all'esilio - restituendoci il ritratto di un genio che era comunque un uomo del suo tempo.
  • Batman : urla nella notte

    Goodwin, Archie

    • 21-07-2021
      Capolavoro, storia purtroppo sottovalutata
      Una storia che ti penetra dentro con violenza, tristezza ed orrore. Scritta benissimo, per nulla scontata, e che ti fa divorare il fumetto. Disegni magnifici, ogni vignetta è praticamente un quadro. Inoltre, magnifico il modo in cui è stato esplorato Jim Gordon, che è diverso da ciò che siamo abituati a leggere, e che poche volte è stato fatto.
  • Fiori per i Bastardi di Pizzofalcone

    De Giovanni, Maurizio

    • 21-07-2021
      Fiori
      Un delitto di una ferocia impiegabile, contro un uomo che aveva dedicato la sua vita a far del bene alla sua comunità e ,facendo il fioraio, a raccontare le storie su i fiori abbinandoli secondo la situazione e alla persona a cui si vogliono regalare. In pratica un arte. Questo delitto mette in moto la squadra dei “Bastardi” per trovare un colpevole. Però, quasi in sordina, questo romanzo viene anche pervaso dall’odore della primavera che viene avvertito dai protagonisti e che rimette in luce un altro elemento, l’amore. Dove tutti vengono coinvolti, date le varie situazioni personali, e si lasciano trascinare sia rafforzando o chiudendo vecchie storie e accendendo una speranza nelle nuove che nasceranno. Lettura piacevole e aspettative non deluse. Buona lettura.
  • Fiori : per i Bastardi di Pizzofalcone

    De Giovanni, Maurizio

    • 21-07-2021
      Fiori
      Un delitto di una ferocia impiegabile, contro un uomo che aveva dedicato la sua vita a far del bene alla sua comunità e ,facendo il fioraio, a raccontare le storie su i fiori abbinandoli secondo la situazione e alla persona a cui si vogliono regalare. In pratica un arte. Questo delitto mette in moto la squadra dei “Bastardi” per trovare un colpevole. Però, quasi in sordina, questo romanzo viene anche pervaso dall’odore della primavera che viene avvertito dai protagonisti e che rimette in luce un altro elemento, l’amore. Dove tutti vengono coinvolti, date le varie situazioni personali, e si lasciano trascinare sia rafforzando o chiudendo vecchie storie e accendendo una speranza nelle nuove che nasceranno. Lettura piacevole e aspettative non deluse. Buona lettura.
  • La risposta è nelle stelle

    Sparks, Nicholas

    • 21-07-2021
      Chiara Gazzarrini Bellissima storia d'amore
      Una bella storia d'amore, semplice, lineare, tenera e romantica. Una storia che fa tenerezza e che scalda il cuore....un bel libro da leggere... un libro che parla d'Amore con A maiuscola...anche se non è riuscito a commuovermi fino in fondo, a scuotere l'anima dal profondo come mi è successo con altri libri... Non so perché... la storia è molto bella e originale ma forse manca un'adeguata introspezione dei personaggi, un'analisi accurata delle loro emozioni che ti porta direttamente dentro di loro e che ti fa rivivere i loro sentimenti come se fossero i tuoi.
  • Vicino a te non ho paura

    Sparks, Nicholas

    • 21-07-2021 Chiara Gazzarrini Vale la pena leggerlo
      Un bellissimo romanzo, una storia vera e coinvolgente, una scrittura scorrevole e autentica. Katie approda a Southport in fuga da un marito violento e qui incontrerà Alex, un vedovo con due figli e Jo, la vicina di casa. Metterà radici e tenterà di cominciare una nuova vita, anche se l' incubo del marito incombe su di lei. Finale adrenalinico e toccante. Consigliatissimo!
  • Nei tuoi occhi : romanzo

    Sparks, Nicholas

    • 21-07-2021
      Chiara Gazzarrini Bella storia d'amore ma non l'avevamo già letta?
      Un libro molto bello peccato che somigli come trama troppo ad un altro libro ovvero : ”quando ho aperto gli occhi”. Non voglio fare troppo spoiler, ma la vicenda del suo stalker e le dinamiche che ne seguono sono simili a quell’altro libro. Per il resto come sempre una bella storia d’amore come solo Nicholas Sparks sa scrivere, resta negli anni il mio autore preferito.