biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Menu

Avventure della ragazza cattiva

Vargas Llosa, Mario

Einaudi - 2006

Valuta questo titolo
Ricardo conosce la "ragazza cattiva" da adolescente, a Lima, e per trent'anni la rincorre in lungo e in largo per il mondo, colpito da un amore folle e sconsiderato. Lei ama nascondersi sotto false identità, è sempre in fuga da qualcosa, irretita da ideali politici, alla ricerca di libertà, ma anche di patrimoni da depredare. La rincontra a Parigi, dove lei è di passaggio, guerrigliera della MIR destinata all'addestramento a Cuba: sull'isola seduce un capo castrista, poi un diplomatico francese che la riporta con sé in Europa. Seduce poi un benestante inglese, per poi finire con un mafioso giapponese, che la devasta nel morale e nel fisico con ripetute, terribili violenze sessuali. Ogni volta Ricardo è lì a proteggerla. E ogni volta lei riprende la sua via di fuga.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
  • Chi ha letto questo ha letto anche...
Se vuoi inserire un commento a questo documento o indicare con un voto da 1 a 5 la tua preferenza inserisci il tuo codice utente e la tua password dal pulsante Accedi in alto a destra.
Non sei ancora un nostro iscritto? REGISTRATI ON-LINE!!
  • 3 / 3 utenti hanno trovato utile questo commento

    Michele D'apuzzo

    Cambia il tuo avatar
    27/01/2021
      

    Devo ammettere che nutrivo una certa curiosità per questo libro, condita da quello strano piacere che precede ogni nuova lettura. Ed ecco come avviene, a volte, nella vita, nelle amicizie, nelle relazioni sociali, nel lavoro anche i libri sono capaci di deluderti lasciandoti con quel senso di impotenza tipico di un tradimento. La storia, sebbene interessante, non decolla e per buoni tratti è ridondante non riuscendo mai a cambiare verso, restando, di fatto, un'opera monocorde. Lo stile semplice e la narrazione in prima persona mi hanno fatto pensare più ad un diario autobiografico che ad un romanzo. La protagonista femminile manca del fascino letterario-cinematografico che dovrebbero possedere i personaggi definiti Bad, risultando asettica e ripetitiva, mentre riconosco a Ricardito, nella sua bontà estrema spinta all'autoumiliazione, una complessità narrativa e un tratto psicologico interessante. Nonostante il contesto temporale-geografico e l'idea concettuale dello sviluppo di trama sia interessante, trovo non sia il miglior libro del premio Nobel MVL . TwopointFifty-star book
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato
  • 4 / 4 utenti hanno trovato utile questo commento
    27/05/2011
      

    Storia di un amore folle, malato. Della dipendenza psicologica di un'intensa emozione che si può provare soltanto attraverso il dolore, la sofferenza. Il protagonista rimane comunque sempre coerente nella sua totale scelta "incoerente" di dare amore ad una donna che non può amare nessuno. Ricco di avventure e colpi di scena! Un bel libro!
    Hai trovato utile questo commento? SI NO   |   Segnala come inappropriato